Le soprelevazioni su edifici esistenti ad uso abitativo sono un tema molto delicato nel dibattito dell'edilizia nazionale.  Le Nuove Norme Tecniche introdotte nel 2008 prescrivono gli atteggiamenti che i tecnici devono assumere per il calcolo delle strutture che interagiscono con edifici esistenti. Le parti strutturali dell'opera, di qualunque materiale strutturale esse siano, acciaio o cls,  devono essere lavorate e assemblate, per legge, da aziende riconosciute Centri di Trasformazione dal Ministero dei Lavori Pubblici. I lavori eseguiti da ditte che non ottemperano le normative non sono collaudabili e la non corretta realizzazione e posa in opera comporta gravi rischi per le persone e le strutture stesse.