complessa opera di copertura e realizzazione scala in palazzina storica

Mignogna, con il suo atelier di scale di arredamento su misura, porta a CasaIdea la scultura ROC: la scala in Cor-Ten, sintesi delle ultime ricerche interne sull’uso e l’abbinamento di materiali naturali. ROC  come morfema di  ROCcia , ROC come palindromo del morfema di CORtecia e COR-Ten. Il progetto nasce dall’idea istallare una scala su una ROCcia, in COR-Ten, e dall’aspetto materico di una CORteccia di albero. Le scale di design, sartoriali e di arredamento, continuano ad essere un oggetto sempre più importante dell’arredamento di un’abitazione e, mentre le possibilità di personalizzazione in base alle esigenze del cliente e alle caratteristiche del contesto in cui si inseriscono diventano sempre maggiori, lo staff tecnico di ricerca e progettazione di Mignogna ha focalizzato la sua attenzione sullo studio e sperimentazione di adozione dei materiali più comuni quali il ferro, il legno, l’acciaio, la pietra, il vetro nella loro massima naturalezza. I materiali, lavorati nel rispetto delle

L'Atelier Mignogna porta la sua ultima creazione ROC: la scala in Cor-Ten in fiera a Casa Idea  di MOACasa che si svolgerà a Roma Fiera dal 21 al 29 Marzo 2015. Saremo presenti per mostrare la qualità di nostri prodotti e le nostre soluzioni di alto design ad architetti, tecnici del settore, collaboratori, aziende di arredo design e clienti. Veniteci a trovare al padiglione 2 stand 21b a Roma Fiera  (come arrivare) e richiedeteci i biglietti omaggio al numero 0874.64791 o all'indirizzo info@mignogna.it.

La marcatura CE delle strutture in acciaio ed alluminio ai sensi della norma EN 1090-1 è obbligatoria dal 1° Luglio 2014. Da questa data è possibile immettere sul mercato tali prodotti solo dopo averli caratterizzati attraverso l’effettuazione delle prove iniziali di tipo e aver implementato il controllo della produzione in fabbrica (FPC) verificato da un ente notificato. La Mignogna srl è un’azienda certificata secondo le norme UNI EN 1090  e realizza carpenterie metalliche e parti di strutture rigorosamente marcati CE , l’azienda vanta quindi la certificazione nella Qualifica dei procedimenti di saldatura in accordo alle norme UNI EN ISO 3834 per le saldature e per i saldatori specializzati per i materiali metallici ferrosi, acciaio e alluminio. Mignogna da diversi anni rappresenta un valido collaboratore per progettisti, direttori dei lavori e responsabili di cantiere, i quali , secondo le NNTC 2008, sono obbligati ad accettare solo materiali da costruzione marcati CE per la realizzazione

Cosa aspetti? da oggi la tua scala costa la metà!  Grazie alle agevolazioni fiscali avrai la possibilità di usufruire della maggiore detrazione IRPEF (50%) per le spese sostenute fino al 31 Dicembre 2014 per gli interventi di manutenzione straordinaria. Negli interventi di manutenzione straordinaria rientrano l'installazione di scale di sicurezza, il rifacimento di scale e rampe, la costruzione di scale interne.   Per le spese sostenute nel 2015 è prevista, invece, una detrazione del 40% mentre dal 1° Gennaio 2016, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36%. Come beneficiare delle agevolazioni fiscali Per beneficiare delle agevolazioni fiscali è necessario che i pagamenti siano effettuati tramite bonifico bancario o postale.

Le soprelevazioni su edifici esistenti ad uso abitativo sono un tema molto delicato nel dibattito dell'edilizia nazionale.  Le Nuove Norme Tecniche introdotte nel 2008 prescrivono gli atteggiamenti che i tecnici devono assumere per il calcolo delle strutture che interagiscono con edifici esistenti. Le parti strutturali dell'opera, di qualunque materiale strutturale esse siano, acciaio o cls,  devono essere lavorate e assemblate, per legge, da aziende riconosciute Centri di Trasformazione dal Ministero dei Lavori Pubblici. I lavori eseguiti da ditte che non ottemperano le normative non sono collaudabili e la non corretta realizzazione e posa in opera comporta gravi rischi per le persone e le strutture stesse.

I lavori di adduzione condutture dell'acquedotto Ruzzo in  provincia dell'Aquila in Abruzzo ha visto il coinvolgimento e la collaborazione di molte figure altamente specializzate. I lavori sulla rete di acqua potabile hanno interessato un importante tratto di adduzione di condutture, lavorate in sito. Per la messa in opera importante il coordinamento di mezzi speciali e operatori con patentini di saldatura.

La copertura del Palaunimol  è stata realizzata in tubi di acciaio strutturale. La struttura si trova all'interno del vasto Campus dell'Università degli Studi del Molise di Campobasso e spicca per la sua particolare forma a cupola ribassata. La parte strutturale realizzata in tubi a sezione circolare dalla caratteristico andamento ellittico è lasciata a vista sia dall'interno dove spicca il colore della vernice di protezione bordeaux e sia dall'esterno dove la struttura è lasciata a vista dopo un trattamento protettivo antiruggine e antigalvanico. La preparazione delle capriate è stata realizzata in officina presso il Centro di Trasformazione Mignogna realizzata mediante particolari modellazioni di taglio e saldatura dei profili in acciaio strutturale; il montaggio in cantiere è stato curato dal Direttore Tecnico G. Mignogna e dal Responsabile dei Cantieri R. Mignogna con dimostrazione di grande esperienza e conoscenza tecnica; inoltre il complesso lavoro di realizzazione delle capriate e messa in opera della copertura ha rafforzato il

Il carter shocking è una soluzione colorata, giovane, allegra per il restyling cha ha coinvolto l'intero palazzo a Castel di Sangro (arch.Graziani). Il pilastro d'angolo è stato rivestito dal cono a base ellittica in lamiera pantografata e calandrata e verniciata e rappresenta il tronco di un albero ricoperto di rami intrecciati e piante rampicanti.

La line a della collezione SantaMaria è stata disegnata dall'architetto Mignogna per un cliente speciale. Una seduta leggerissima dalle linee che si rincorrono; la seduta nasce da un unico foglio di lamiera pantografato e pressopiegato. La struttura della sedia è in alluminio verniciato (o versione silver) il rivestimento è in tessuto impagliato di pelle di cammello direttamente fornitaci dagli Emirati Arabi e lavorato da nostri partner. Il punto chiave del progetto è la possibilità di intercambiare colori e tessuti di rivestimento sulla stessa scocca di alluminio in base alle necessità dell'arredamento e del cliente.

Per la chiesa del piccolo centro abitato di Campomarino Lido abbiamo realizzato la torre campanaria interamente in acciaio. La forma e le linee sono estremamente contemporanee e questo oggetto diventa un simbolo di riqualificazione e ammodernamento nel tessuto edilizio degli anni 60. Il totem è realizzata mediante 3 colonne in acciaio corten collaboranti tra loro mediante piccole travi di collegamento realizzate con bullonature e saldature a vista.

Chiusura superiore di una struttura moderna in acciaio e vetro. Il lucernario permette di ricevere luce naturale all'interno dell'edificio con un notevole risparmio di energia elettrica e conferisce al progetto eleganza. Le notevoli dimensioni e l'importante luce coperta fanno di questo intervento un ardito esempio di chiusura superiore esile in acciaio strutturale.

La struttura in acciaio copre il sito di smaltimento della discarica di rifiuti urbani della Comunità Montana di Montagano (Campobasso). Copertura in acciaio: profili strutturali in acciaio zincato a caldo e copertura in pannelli sandwich di alluminio.  Acciaio strutturale: per la struttura sono stati impiegati profili metallici lavorati secondo le procedure di Centro di Trasformazione accreditato dal Ministero dei Lavori Pubblici.

E’ raffinatezza consapevole. Ardito accostamento di materiali moderni con le finiture classiche dell’arredo interno; forme e design dettati da contaminazioni artistiche esterne. Struttura portante in profili tubolari a sezione quadrata; ringhiera con montanti artigianali dal design a lancia montati ortogonali alla linea di pendenza. Tipico del design di Mignogna è l’invito alla salita con un cambio di stile e carattere qui realizzato nei primi gradini e nel pianerottolo di inversione di rampa in laterocemento rivestito in pietra granitica.

Abbiamo realizzato un ascensore per condominio collocato all'esterno del fabbricato. La gabbia in profili di acciaio zincato dimensionata e realizzata  secondo le norme vigenti ha una sua struttura autonoma e un comportamento statico indipendente, con le particolari finiture in alluminio e vetro temperato l'opera di ammodernamento si è adattata allo stile e al linguaggio architettonico dell'edificio esistente.

Le nuove scuole di Bonefro sono state completate con un impianto di cupole e tettoie in acciaio e vetro che creano sia un collegamento tra le singole strutture con sia un momento di attesa con un porticato in acciaio e vetro. Adottati profili in acciaio trattati con vernici antiruggine e vernici epossidiche di decoro, vetro bassoemissivi per ridurre l'effetto serra che si sarebbe potuto creare nelle ore diurne più calde dell'anno, porte con sistemi di chiusura con sistema antipanico.

Durante i lavori di restauro di un palazzo storico il condominio ha deciso di istallare un ascensore nella tromba del vano scala. La gabbia tralicciata è rivestita in parte da pannelli di alucobond e in parte da vetro temperato stratificato sabbiato con sistemi di montaggio a ragno rendendo l'ascensore in parte panoramico. L'ascensore serve i 4 livelli delle abitazioni  e la soprelevazione pertanto il progetto è completato da una scala per l'ultimo livello in acciaio rivestita in acciaio inox.

La Cattedrale di Campobasso è stata ristrutturata con un importante intervento di restauro grazie al coinvolgimento di diverse imprese. Noi ci siamo occupati del restauro e della  messa in sicurezza della guglia dello storico campanile sottoposto a tutela da parte dei Beni Architettonici. Il progetto rispetta la forma e il decoro della originaria guglia di copertura della torre campanaria 800esca . Guglia a tronco di piramide a base ottagonale. dimensioni m 6,40x6.80 h 7.60 Struttura in acciaio zincato a caldo dimensionata con i carichi neve vento sisma appoggiata al tamburo della torre campanaria. Copertura in lamiera grecata rivestita in mattonelle di okite fissate a secco con decoro a losanghe.

Stiamo lavorando per Giuseppe e Raffaella. Hanno scelto una pietra verde ardesiata per il rivestimento della scala in acciaio e acciaio inox all'intradosso. Le lastre di pietra 2cm (dalle dimensioni fino a m 1,80x0,28) sono da spazzolare per far vedere il color verde base della pietra. Il rivestimento materico al tatto e uniforme di colore ben si accosta al parquet in rovere sbiancato oliato che la giovane coppia ha scelto per questa moderna abitazione. I dettagli in acciaio e acciaio inox saranno curatissimi e grande attenzione per la posa in opera delle lastre di pietra.

E’ la classica scala ad “L” che diventa contemporanea con il pianerottolo “acuto”; portata dal palo centrale e appoggiata al solaio di sbarco si adegua con eleganza e brio nel curato contesto. Gradini in acciaio inox rivestiti in legno massello essenza rovere collegati ai cosciali autoportanti in acciaio nero pantografato da un supporto in acciaio inox lucido. Il gradino di invito ha una sagoma più sporgente, e si fa notare per l’alzato in acciaio inox lucido realizzato con una vaschetta di riempimento che si traduce in appoggio statico. La ringhiera in acciaio inox satinato è realizzata con tondini passanti in piastre di montanti e corrimano in tubolare.